Tra le pratiche presentate all’evento “La Prossimità è giovane” nel contesto della Biennale di Prossimità 2022 di Brescia, due sono quelle che vedono protagonisti i giovani della rete SCF, in particolare i CFP AFGP Centro Artigianelli di Brescia e Padri Somaschi di Como:

  • il progetto di integrazione scolastica “EduBike Mobility Evolution” qui presentato con un video
  • il progetto Hero pen sul benessere e la salute dei giovani e bambini.

Negli ultimi due anni abbiamo osservato un dissesto antropologico, determinato dall’esplosione del malessere adolescenziale che cerca valvole di sfogo (talvolta anche disfunzionali). La pandemia ne ha acuito le cause e lasciato segni evidenti sugli adolescenti di tutto il mondo, come la paura dal futuro e l’ansia (che ha preso anche il nome di Eco-ansia) dai danni causati dal cambiamento climatico.

Ma è proprio vero che i giovani sono inerti e passivi? Rispetto a questi temi, A.F.G.P. Scuola Centrale Formazione hanno voluto interrogarsi e portare sul palco della Biennale quella parte di mondo giovanile che al contrario mostra la sua voglia di attivarsi e di mettere a frutto le proprie competenze.

Venerdì 10 giugno 2022, con l’evento “LA PROSSIMITA’ È GIOVANE” SCF e A.F.G.P. hanno promosso una riflessione, introdotta dall’intervento del Prof. Dario Eugenio Nicoli dell’Università Cattolica Sacro Cuore, sul tema dell’attivazione dei giovani e delle loro competenze per l’economia circolare e nei processi rivolti alla comunità. Ha introdotto e moderato l’incontro Arduino Salatin, Presidente di Scuola Centrale Formazione. Ai Tavoli Tematici hanno partecipato SCF, Centro Artigianelli ed Echo Raffiche, La Nuvola nel Sacco e Coop. Cauto, per presentare le pratiche e le competenze agite dai giovani a favore di una sostenibilità ambientale e sociale nel contesto di comunità. Conclude la riflessione Giuseppe Raineri, Direttore di A.F.G.P.

Tra le esperienze concrete, il progetto pomeridiano di integrazione scolastica “EDUBIKE, Mobility Evolution” realizzato da coop. Il Calabrone, A.F.G.P. Centri Artigianelli Bonsignori e Piamarta, La Congregazione religiosa “Sacra Famiglia di Nazareth”, che offre a ragazzi (tra i 14 e 20 anni) che frequentano l’Istituto o che si trovano in una condizione di drop-out, l’opportunità di un percorso di attivazione e rielaborazione.

Avviato nel corso del 2021, il progetto EDUBIKE, con la sua Officina Cargo Bike, punta a coinvolgere oltre 90 giovani nel corso del prossimo triennio tramite laboratori pomeridiani durante i quali gli allievi del Centro svolgono attività orientate alla conoscenza delle proprie emozioni e assemblano CargoBike a pedalata assistita per promuovere una mobilità più sostenibile nel territorio.  Il progetto, che si differenzia dal classico dopo-scuola,  punta infatti a offrire opportunità di miglioramento della qualità della vita (benessere individuale e sociale) dei ragazzi – consentendo loro di sperimentarsi in un ruolo sociale inedito con l’accompagnamento educativo – e della comunità locale, con un aumento nel territorio di servizi di logistica gestiti attraverso strategie di mobilità sostenibile.