L'organizzazione

Scuola Centrale Formazione è dal 1975 un’associazione senza scopo di lucro, riconosciuta dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali come Ente nazionale di formazione ai sensi della Legge 40/87. L’associazione che agisce a livello nazionale e internazionale nel campo della formazione professionale e della transizione al lavoro con l’obiettivo di favorire la condivisione, lo scambio di esperienze e qualificare gli operatori della propria rete di enti associati, proporre sperimentazioni e offrire servizi in risposta ai bisogni individuati dagli enti soci. 

SCF è inoltre iscritta all’Albo Nazionale degli Istituti di Ricerca (n. H18907U) e a Cliclavoro/Ministero del Lavoro come Agenzia nazionale di intermediazione (L736S011661). SCF è certificata da CSQA secondo le norme UNI EN ISO 9001:2010. 

SCF è composta da 48 enti soci, con oltre 100 sedi accreditate complessive, distribuite in 13 regioni

La dichiarazione inviata al Ministero del Lavoro ha evidenziato che tutti i membri di SCF hanno realizzato nel 2021 17.727.646 ore di formazione (ovvero 2.807 corsi/programmi) per 30.826 discenti giovani e adulti e 2.226 dipendenti coinvolti (1.456 formatori). 

I CFP associati operano quasi tutti in regime di accreditamento regionale, nel quadro della Formazione Iniziale, Superiore e Continua. Inoltre, 27 enti operano tramite accreditamento regionale ai servizi al lavoro o autorizzazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Le attività dei soci, oltre alla Formazione Professionale, spaziano dall’orientamento, all’apprendistato, ai servizi per il lavoro ed alla progettazione europea, al sostegno alla disabilità e al disagio sociale, all’accoglienza degli stranieri, alla mediazione linguistica e culturale. Più della metà degli enti integra le attività formative con altre strutture collegate in varia forma al CFP: nido d’infanzia, scuola dell’infanzia, scuola primaria, scuola secondaria inferiore e superiore, cooperativa sociale, centro di lavoro diurno, convitto, ecc. Gli Enti realizzano attività a finanziamento pubblico, ma anche a libero mercato. 

La nostra storia

Scuola Centrale Formazione nasce qualche anno prima dell’importante rilancio della Formazione Professionale, in seguito all’entrata in vigore della legge 845/78 volta a “favorire la personalità dei lavoratori” e “favorire l’occupazione, la produzione e l ’evoluzione dell’organizzazione del lavoro in armonia con il progresso scientifico e tecnologico”.

1975

Il 6 novembre Scuola Centrale Formazione viene costituita a Roma dai cinque soci fondatori: Mons. Erasmo Pilla, Luciano Sommadossi, Luigi Grisoni, Don Sebastiano Vallauri e Antonio Vidotto. Dodici anni dopo, l’organizzazione viene riconosciuta dal Ministero del Lavoro come Ente Nazionale finanziato dalla Legge 40/1987.

1999

 Nel mese di aprile Scuola Centrale Formazione associa 22 Enti, è presente in 6 Regioni (Veneto, Lombardia, Emilia Romagna, Marche, Abruzzo e Puglia) e opera tramite oltre 50 Centri di Formazione Professionale (CFP). Da allora la presenza sul territorio si consolida e il numero dei soci aumenta nel tempo fino a raggiungere, nel 2022, 48 Enti associati dislocati in 13 regioni.

2000

Scuola Centrale Formazione avvia il primo progetto di mobilità formativa “Verso l’Europa”

2000

Il 6 giugno, per rispondere alla maggiore complessità raggiunta dall’Ente vengono previsti due nuovi organi istituzionali: il Direttore Nazionale e il Gruppo nazionale di coordinamento – e aumentato il numero massimo dei membri del Consiglio Direttivo da 5 a 11

2010

Il 14 maggio Scuola Centrale Formazione aggiorna il proprio Statuto. In seguito a un percorso di ricerca di una maggiore coerenza con la propria missione e la propria organizzazione, in particolare attraverso la modifica dell’art. 3, viene precisato che: • SCF è presente sui territori tramite i propri associati che ne esprimono il radicamento; • SCF si riconosce nella presenza, esperienza, sedi e risorse dei propri soci che potrà utilizzare, in modo concordato, per adempiere lo scopo sociale; • il principio ispiratore della relazione tra SCF e socio sarà, in ogni caso, quello della sussidiarietà.

2013

Scuola Centrale Formazione, dopo una partecipazione nella cooperazione territoriale come partner associato nel progetto KeyQ, entra come partner beneficiario nel progetto “LOVE YOUR HEART” e inizia la propria attività nell’ambito della Cooperazione transfrontaliera, che nella programmazione successiva la vedrà partner di progetti INTERREG ITALIA-SLOVENIA e ITALIA-CROAZIA

2014

Scuola Centrale Formazione inizia l’attività di mobilità Incoming ospitando il primo gruppo in arrivo dalla Spagna. Scuola Centrale Formazione si accredita per il Servizi al Lavoro a livello nazionale, ottenendo dal Ministero del Lavoro l’autorizzazione per l’intermediazione in regime particolare ex art. 6 d.lgs. 276/2003 (Legge Biagi).

2015

Scuola Centrale Formazione compie 40 anni e in occasione dell’anniversario viene aggiornato e presentato il nuovo logo. In virtù della sua ultradecennale esperienza, Scuola Centrale Formazione ottiene la Carta Erasmus della Mobilità VET.

https://www.youtube.com/watch?v=CM4a7xzyqf8

2016

L’Associazione amplia il proprio territorio di riferimento grazie all’ingresso di un nuovo Ente socio in Trentino Alto Adige. Nello stesso anno, Scuola Centrale Formazione riceve il Premio “Vivere a spreco zero” nella categoria Scuole.

2018

Scuola Centrale Formazione riceve dalla Commissaria Europea per l’occupazione, gli affari sociali, le competenze e la mobilità dei lavoratori, Marianne Thyssen, il Premio per l’eccellenza VET 2018 nella categoria “Finanziamenti europei per l’eccellenza”, grazie al progetto “Mo.L.VET 2.0.20: Mobile Learning in VET towards 2020”.

2019

L’azione di Scuola Centrale Formazione si estende oltre i confini d’Europa con la partecipazione come partner al primo progetto pilota per la mobilità per l’istruzione e la formazione professionale (IFP) in Africa finanziato dalla Comunità Europea: il progetto SAAM (Supporting Alliance for African Mobility), approvato nel dicembre 2019 per un importo di 4 milioni di euro.

2020

Dopo oltre un ventennio di presidenza di Emilio Gandini, è stato eletto come nuovo presidente il prof. Arduino Salatin ed è stato nominato il nuovo Consiglio Direttivo. SCF ha ottenuto il Certificato di Eccellenza e l’Accreditamento Erasmus+ per il periodo 2021/27

2021

Ingresso di nuovi soci: Istituto Mater Dei Napoli (regione Campania), Fondazione Green di Vimercate (MI)

Missione

La Missione di SCF è promuovere lo sviluppo integrale della persona attraverso l’orientamento e la formazione per favorire l’occupabilità e l’occupazione di giovani e adulti.  Scuola Centrale Formazione svolge un ruolo di rappresentanza, di coordinamento a livello nazionale e offre supporto alle attività dei propri enti associati (istituzioni educative e formative presenti in 12 Regioni operanti in oltre 100 sedi, coinvolgendo 30.826 discenti giovani e adulti) che si ispirano alla dottrina sociale della chiesa cattolica. 

Visione

La Visione di SCF è essere un punto di riferimento per la Formazione Professionale in Italia. Un Ente di secondo livello in grado di promuovere innovazione e sviluppo di buone prassi educative, apertura internazionale, inclusione sociale, sviluppo degli associati e benessere formativo.

Valori

I Valori di SCF sono stati declinati in principi che guidano l’associazione nelle relazioni con il personale interno, gli enti soci e i destinatari delle attività̀ e dei servizi offerti:

• Centralità della persona

• Inclusione sociale e lavorativa

• Sussidiarietà, lavoro di rete e radicamento territoriale

• Approccio integrale all’educazione

• Innovazione metodologica e tecnologica

valori scf

Brochure istituzionale 2022

Brochure istituzionale 2022 Scuola centrale di Formazione
Flyer scuola centrale di formazione 2022

Flyer SCF 2022

Ricerca sul sito...

Segnala un problema

Se stai riscontrando problemi con la tua area personale, inviaci una mail. Ci occuperemo di controllare e di tornare da te il prima possibile